play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Onda Web Radio Diamo voce a chi non ha voce!

45 Giri

Paul Hardcastle – 19 Nineteen (1985)

todayMarzo 12, 2022 1

Background
share close

19 è una nota canzone del musicista inglese Paul Hardcastle, pubblicato nel 1985 come primo singolo dal suo omonimo album.

Il pezzo ha suscitato grande interesse da parte della gente, non solo grazie alle pesanti distorsioni di voci (effetti ancora precoci negli anni ’80) che lo accompagnano nell’ascolto, ma anche dal forte messaggio contro la guerra che trasmette, che si concentra sul coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam e l’effetto che ha avuto sui soldati veterani. Come già accennato, il brano è ricco di campionamenti vocali quali alcuni spezzoni da un notiziario di Peter Thomas, alcune interviste (“non ero cosciente di quello che stava succedendo”) e notizie prese da “Vietnam Requiem”, un documentario dell’ABC incentrato sullo choc che il conflitto vietnamita ha provocato nelle menti e nei corpi dei soldati che ne hanno partecipato. Altri campionamenti fanno da sfondo alla melodia, quali il trambusto di una folla e gli squilli di tromba militare.

Subito dopo la pubblicazione, 19 scalò tutte le classifiche di musica pop britanniche raggiungendo il primo posto che lasciò dopo cinque settimane. Raggiunse, inoltre, le prime venti posizioni nella Billboard statunitense. Per un lungo lasso di tempo, è stato il singolo più venduto in tredici paesi anche grazie al fatto che sono state registrate più versioni del brano in varie lingue come l’inglese (di cui esistono a sua volta tre diverse versioni: Extended Version, Destruction Mix e 19: The Final Story), il francese, lo spagnolo, il tedesco e il giapponese).
Il pezzo raggiunse il picco della sua celebrità quando ricevette il premio Ivor Novello per il singolo più venduti del 1985. Nel 2009, la canzone posta al numero 73 della compilation della VH1 100 Greatest One-Hit Wonders of the 80s.

A causa della mancanza di una band in grado di eseguire la canzone, il video è stato composto da spezzoni del documentario, a cura di Ken Grunbaum. Il successo di 19 portò il manager di Hardcastle, Simon Fuller, che aveva da poco lasciato la Chrysalis Records, a mettersi in proprio ed è stato in grado di utilizzare i fondi per continuare la sua attività. Fuller ha continuato a essere il manager del maggior successo musicale britannico di tutti i tempi ed è stato alla base del successo delle Spice Girls e American Idol.

Written by: ondawebradio

Rate it

Previous post

45 Giri

Frankie Valli – Grease (1978)

Scavando nella mia collezione dei 45 Giri anni ’70 e ’80 mi sono soffermato su un gradevolissimo brano che ha fatto parte della colonna sonora della mia vita: Grease. Una canzone che aveva lo stesso titolo del capolavoro cinematografico con John Travolta e Olivia Newton John. Correva l’anno 1978 e John Travolta, dopo il successo il successo planetario La febbre del sabato sera, bissava con un altro film musicale, ambientato […]

todayMarzo 12, 2022 1

Post comments (0)

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


La storia di Onda Web Radio, è la storia di un’amicizia trentennale e della volontà di realizzare un sogno. Francesco Palmieri e Rosanna Bennardo sono i protagonisti di questa storia che negli anni si è trasformata in una realtà in continuo divenire. 

Onda Web Radio e TV

Strada Comunale Grottole

c/o Casa della Cultura

80126 – Pianura (Napoli)

Tel. 334.5044491

info@ondawebradio.com

PARTNERS & FRIENDS
SEGUICI E ASCOLTACI